I figli in un contesto di separazione: aspetti psicologici - Psicologo Prato Iglis Innocenti

I figli in un contesto di separazione: aspetti psicologici

Tabella dei Contenuti

La separazione dei genitori è un evento emotivamente carico che può avere un impatto significativo sulla vita di tutti i membri della famiglia, specialmente sui figli. Esistono alcune dinamiche psicologiche e aspetti comportamentali in un contesto di separazione che possono influenzare lo sviluppo emotivo e comportamentale dei bambini. Proviamo a vedere quali.

Reazioni Emotive dei figli in un contesto di separazione

La prima reazione dei bambini alla notizia della separazione può variare ampiamente in base all’età, alla personalità e all’ambiente familiare. Alcuni possono sperimentare paura, confusione e tristezza, mentre altri potrebbero reagire con rabbia o senso di colpa. Gli adolescenti, in particolare, potrebbero manifestare la loro sofferenza attraverso comportamenti ribelli o isolamento. Molto importante in questa fase è la stretta collaborazione fra genitori e le altre figure che ruotano intorno ai figli: maestri, professori, catechisti, allenatori. Anche loro possono dare uno sguardo prezioso su eventuali cambiamenti comportamentali del minore, in modo da affinare un eventuale intervento.

Il Ruolo delle Routine e della Consistenza

La separazione spesso porta a cambiamenti significativi nelle routine quotidiane e nella stabilità emotiva dei bambini. La mancanza di routine e di consistenza può generare ansia e insicurezza, influenzando la capacità del bambino di adattarsi alle nuove circostanze. E’ assai importante, in un contesto di separazione, tentare di mantenere più stabili possibili le routine e gli stili di vita quotidiani del figlio, in modo da non destabilizzare i propri riferimenti e le coordinate del proprio ambiente sociale.

Comunicazione Efficace

La comunicazione dei genitori coni figli in un contesto di separazione diventa un punto cruciale . Spiegare in modo onesto e appropriato la situazione può aiutare i bambini a comprendere meglio ciò che sta accadendo, riducendo l’incertezza e la confusione (vedi in seguito).

Custodia Condivisa e Co-genitorialità

Nella gestione della separazione, la custodia condivisa e la co-genitorialità possono avere un impatto positivo sulle vite dei bambini. Quando i genitori collaborano nel prendersi cura dei figli, mantenendo una comunicazione aperta e rispettosa, i bambini possono beneficiare di un ambiente più stabile e di una rete di supporto più ampia. La co-genitorialità rappresenta una sfida, specie in un contesto di separazione: gli attriti, i conflitti, le frustrazioni spesso offuscano la lucidità e l’attenzione verso i figli. È importante, forse di straordinaria importanza, non strumentalizzare i figli per colpire l’ex coniuge, scordandosi il bene più prezioso: la salvaguardia di chi, in quei conflitti, non c’entra niente.

Effetti a Lungo Termine

Gli effetti della separazione possono persistere a lungo termine, influenzando le relazioni future e la salute mentale dei bambini. Alcuni possono sviluppare problemi di fiducia e di attaccamento, mentre altri potrebbero manifestare difficoltà nel costruire relazioni intime. Ovviamente ciò dipende molto dai soggetti e dalle dinamiche del processo di separazione. Come abbiamo detto precedentemente, è molto importante tenere al centro la salute e il benessere dei figli, non creando un clima da guerra fredda intorno a lui.

Supporto Psicologico

La consulenza psicologica può essere un importante strumento di supporto per i bambini durante e dopo la separazione. I professionisti possono aiutare i bambini a esprimere le proprie emozioni, a comprendere meglio la situazione e a sviluppare strategie per affrontare il cambiamento. Anche il supporto ai genitori diventa molto spesso indispensabile. Come psicologo a Prato ho spesso aiutato i genitori a coordinare la separazione, lavorando soprattutto sulla comunicazione con i figli e la gestione dei conflitti in modo che non andassero ad impattare significativamente sui minori.

La comunicazione ai figli in un contesto di separazione

La comunicazione ai figli durante una separazione è una delle fasi più delicate e cruciali del processo. Una comunicazione aperta e sensibile può contribuire significativamente a ridurre l’impatto psicologico negativo sui bambini. Ecco alcuni suggerimenti su come affrontare questo delicato momento.

  • Preparazione: prima di parlare con i bambini, i genitori dovrebbero prepararsi a rispondere alle loro domande e preoccupazioni. La coerenza nel messaggio tra i genitori è fondamentale per evitare confusione.
  • Scegliere il Momento Giusto: scegliere il momento giusto per parlare con i bambini è essenziale. Evitare di farlo durante periodi di stress o quando i bambini sono occupati con altre attività. Garantire un ambiente tranquillo e privo di distrazioni.
  • Comunicare con Onestà e Semplicità: parlare con onestà, ma a livello di comprensione dei bambini. Evitare dettagli inutili e fornire solo informazioni rilevanti. Adattare il linguaggio all’età dei bambini per facilitare la comprensione.
  • Evitare Colpe e Bias: evitare di incolpare uno dei genitori o di coinvolgere i bambini nelle dinamiche del conflitto. Sottolineare che la separazione è una decisione tra adulti e non è colpa dei bambini.
  • Assicurare Amore e Supporto Incondizionati: rassicurare i bambini che il loro amore e supporto da entrambi i genitori non cambieranno. Sottolineare che la separazione riguarda solo la relazione tra mamma e papà e non la relazione genitore-figlio.
  • Aprire uno Spazio per le Emozioni: consentire ai bambini di esprimere le proprie emozioni e rispondere alle loro domande in modo onesto. Sottolineare che è normale sentirsi tristi, arrabbiati o confusi e che è accettabile condividere questi sentimenti.
  • Evitare Dettagli Inappropriati: evitare di condividere dettagli inappropriati o discussi della separazione con i bambini. Mantenere la conversazione focalizzata sugli aspetti pratici che influenzeranno la vita quotidiana dei bambini.
  • Pianificare il Futuro: comunicare i piani futuri in modo chiaro, specialmente riguardo alla custodia, ai cambiamenti nella routine quotidiana e alle visite. Fornire una visione del futuro che offra stabilità e sicurezza.
  • Mantenere una Comunicazione Aperta: incoraggiare i bambini a condividere i loro sentimenti anche dopo la conversazione iniziale. Mantenere una comunicazione aperta e essere disposti ad affrontare le preoccupazioni dei bambini nel corso del tempo.
  • Ricorrere a Supporto Professionale se Necessario: se i bambini mostrano segni di difficoltà emotiva o comportamentale, considerare il ricorso a un professionista della salute mentale per fornire un supporto aggiuntivo.

 

La separazione dei genitori può avere un impatto significativo sulla psicologia dei figli. La chiave per mitigare gli effetti negativi è una gestione consapevole, focalizzata sul benessere emotivo dei bambini. La comunicazione aperta, la co-genitorialità responsabile e il supporto psicologico sono strumenti cruciali per aiutare i bambini a superare la transizione in modo sano e costruttivo.

In particolar modo, una comunicazione sensibile, onesta e amorevole può aiutare i bambini a comprendere meglio la situazione e ad affrontare la separazione in modo più sano. L’attenzione continua alle esigenze emotive dei bambini e una comunicazione aperta possono contribuire a mitigare l’impatto psicologico della separazione.